Impatto ambientale

Ogni attività domestica o industriale produce effetti di impatto sull’ambiente principalmente dovuti alla produzione di CO2; lo sfruttamento di combustibili fossili normalmente utilizzati per gli impianti tecnologici è uno dei primi e più gravi agenti di impatto ambientale.
L'impatto ambientale è definito dall'insieme di tutti gli effetti causati da un evento, da un’azione sull’ambiente o da un comportamento umano; in altri termini può essere considerato come la previsione di cosa accadrebbe all’ambiente se venisse apportata una modifica, non necessariamente negativa, al suo stato attuale.
La Valutazione dell’Impatto Ambientale (V.I.A.) studia gli effetti della realizzazione di un progetto sull’ambiente circostante; è uno strumento che mette in correlazione un intervento sull’ambiente con fattori quali l'essere umano, la fauna e la flora, il clima, il paesaggio, i beni ambientali e culturali, individuandone le interazioni, determinandone le conseguenze e, quindi, la fattibilità.
Ognuno, nel privato come nella grande industria, può contribuire alla riduzione dell'impatto delle attività umane sull’ambiente.

L'innovativo progetto italiano Impatto Zero, ideato nel 2001 da LifeGate, permette di calcolare le emissioni di CO2 dovute alle attività di persone, eventi, prodotti e aziende; le riduce, fornendo soluzioni alternative a basso impatto, e le compensa favorendo la tutela di foreste, in Italia e nel mondo, in grado di riassorbirle.