Riqualificazione energetica

La riqualificazione energetica è un complesso di operazioni finalizzate al miglioramento delle prestazioni, in termini di efficienza energetica, di un edificio esistente; le prestazioni vengono incrementate attraverso interventi sull’involucro edilizio e sugli impianti.
Gli interventi di riqualificazione energetica mirano al contenimento dei consumi, all'utilizzo razionale delle risorse – sfruttando l'energia derivante da fonti rinnovabili anziché dai combustibili fossili, alla riduzione delle emissioni inquinanti verso l'esterno come a un miglior comfort degli ambienti interni, a ottimizzare la gestione dei servizi energetici.
L'incremento della qualità energetica di un'abitazione si può ottenere mediante l'isolamento dell’involucro edilizio, la sostituzione di serramenti e di impianti di vecchia generazione per il riscaldamento invernale e la climatizzazione estiva, l'adeguamento dell'impianto di illuminazione, preferendo lampadine a risparmio energetico in luogo delle vecchie a incandescenza, lo sfruttamento della ventilazione naturale per ridurre l'utilizzo dei condizionatori nel periodo estivo, l'introduzione di pannelli fotovoltaici e solari per produrre energia elettrica e acqua calda per uso sanitario.
Per promuovere gli interventi di riqualificazione energetica, lo Stato offre incentivi economici che consentono un tempo di ritorno dell'investimento compatibile con il ciclo vitale delle nuove tecnologie installate.