Smart grid e generazione distribuita (rete elettrica intelligente)

Normalmente la distribuzione di energia avviene, per l'utente, in modo passivo, attraverso un sistema di distribuzione centralizzata: un generatore centrale che eroga quantità elevate di potenza da fornire alle abitazioni secondo il loro fabbisogno.
La smart grid introduce un nuovo concetto di rete e di distribuzione dell'energia, in cui l'utente non è più un consumatore passivo, ma diventa un produttore di moli energetiche medio-piccole che possono essere distribuite localmente.

La smart grid non è solo una rete diversa, ma un sistema complesso in cui la tecnologia telematica agisce in sinergia con quelle del trasporto di energia elettrica agli utenti.
Con la smart grid cambia la funzione stessa della rete: non più un semplice strumento di trasmissione e distribuzione di energia prodotta da poche centrali, ma un sistema in grado di gestire flussi energetici provenienti da più generatori distribuiti sul territorio.

La connessione alla smart grid consente un più trasparente monitoraggio della quantità di energia presente in rete in tempo reale e una maggiore flessibilità dei costi a seconda della disponibilità energetica; permette un utilizzo di energia elettrica più economico e consapevole, che favorisca la riduzione di emissioni da parte dei produttori e una minor pressione su tutta la rete di distribuzione.

La generazione distribuita permette così di abbattere i costi di produzione, stoccaggio, trasmissione e distribuzione di energia elettrrica; gli edifici-generatori, collegati nella rete intelligente e forniti di impianti di produzione energetica da fonti rinnovabili, si sostengono senza l'utilizzo di fonti di origine fossile, con un impatto ambientale sensibilmente ridotto.